Il telepass scende in pista

Skipass Si apre anche quest'anno una stagione sciistica ricca di novità. Ad inaugurare un'inedito servizio è la Val d'Aosta che grazie ad una partnership con CartaSi ha realizzato in collaborazione con Siski, la società che gestisce il sistema di biglietteria degli impianti valdostani, il Teleskipass.

Si tratta di un vero e proprio “Telepass” delle piste da sci che consente l’accesso a tutti gli impianti di risalita della Valle d’Aosta con addebito del costo dello skipass sulla propria carta di credito.
Uno dei principali vantaggi consiste naturalmente nella possibilità di evitare le lunghe code alle biglietterie e prevede il pagamento “a consumo” delle giornate o delle mezze giornate trascorse sulle piste.
L’attivazione del servizio, possibile dal 4 dicembre presso gli uffici della Siski e presso le biglietterie delle stazioni sciistiche, ha un costo di 5 euro per ogni sciatore e prevede il pagamento, via carta di credito, del corrispettivo dovuto, relativo alla stazione prescelta, al tipo di skipass utilizzato e al tipo di tariffa da applicare (residente o meno, giovane, adulto o senior).

La settimana bianca inizia online
Per risparmiare sui tempi si può pensare di acquistare lo skipass su internet, e ricevere il documento a casa propria o nell'hotel scelto per la vacanza.

Basta recarsi sul sito di Siski www.skivallee.it, accedere alla sezione 'skipass', quindi scegliere il tipo di abbonamento più gradito, compilare il 'form' con i propri dati, infine selezionare la formula di pagamento da utilizzare tra pagamento con carta di credito o bonifico bancario (v. sito Val d'Aosta).

Gli skipass disponibili sono lo 'stagionale', il 'plurigiornaliero' consecutivo e non consecutivo, e l"internazionalé.

Lo stagionale 'rosso', valido senza limiti in tutte le stazioni della Valle d`Aosta incluse La Rosiere in Francia e Alagna in Piemonte, ha un costo di 850 euro per la tariffa intera, 212 euro per i minori di 8 anni, 595 per i minori di 12 anni e 680 euro per gli 'over 65'. Con l'opzione 'Zermatt' che lo rende utilizzabile anche nel comprensorio elvetico i costi salgono, rispettivamente, a 1.000, 250, 700 e 800 euro.

Lo skipass stagionale 'azzurro' (valido senza limiti in tutte le stazioni piccole e medie della Valle d'Aosta, oltre a 4 giorni di sci a scelta nelle stazioni d Breuil-Cervinia, Courmayeur, La Thuile, Monterosa Ski e Pila) ha un costo di 748 euro (intero), 119,50 euro (minori di 8 anni), 334,50 (minori di 12 anni) e 382,50 ('over 65').

Il plurigiornaliero consecutivo a tariffa intera varia da 109 (3 giorni) a 388 euro (14 giorni) che diventano 54,50 e 194 euro per i bambini tra i 6 e i 12 anni e 87 e 310 per gli 'over 65'. Per gli skipass non consecutivi (utilizzabili 'al portatore') i costi variano tra 150 euro per 4 giorni a 677 euro per 20 giorni. Gli skipass internazionali variano tra un minimo di 242 ed un massimo di 458 euro a seconda che si scelgano 6 o 14 giornate di sci, con sconti per i minori di 12 anni e i 'seniores' con più di 65 anni.

Dal sito 'siski', infine, è possibile anche acquistare on-line gli skipass di stazione per tre località, Breuil-Cervinia, Pila e La Thuile, mentre altre località come le stazioni del comprensorio Monterosaski e Courmayeur stanno per attivare il servizio.

  • shares
  • Mail