Natale a rate

Natale a rate In fuga dalla crisi gli italiani non rinunciano ad un viaggio natalizio in tutto relax. Dalla crociera sul Nilo al week end fuori porta passando per settimane bianche in caldi chalet o perché no, tropicali soggiorni esotici alle Maldive le mete bizzarre non hanno limiti neanche in questo periodo di magra.

L’anno horribilis delle borse sembra incidere piuttosto sulla durata del viaggio (il 26% si limiterà a un weekend) o, sempre di più, pagano a rate le ferie, una pratica cresciuta del 2-3% rispetto all'anno scorso per un importo medio di 1.500 euro. Nonostante questo ci sarà anche una buona percentuale di italiani (il 40%) che per le feste rimarrà a casa.

Le mete più gettonate
Il quadro è tracciato da una ricerca dell'Adoc (Associazione nazionale per la difesa e l'orientamento dei consumatori), i cui dati sono stati diffusi a Milano durante la presentazione della Bit 2009. Per alcuni segmenti del settore turistico è prevista addirittura una crescita. L'8% degli italiani, ad esempio, sceglierà le stazioni termali e gli agriturismi con strutture dedicate al benessere, con soggiorni di 3-4 giorni e una spesa media di 750 euro a persona, il 10,2% in più rispetto al 2007.

Un diffuso ottimismo si registra anche tra le voci di molti operatori del settore, intervistati a campione dalla Bit, che si dicono soddisfatti per la tenuta del mercato. Resiste bene, in particolare il segmento del lusso con una spesa indicativa di 3.000 euro per i viaggi nelle mete esotiche. Tra quelle più gettonate per il prossimo Natale figurano i Caraibi, Malta, la Giordania, Dubai e, ultima novità, la Libia.

  • shares
  • Mail