Contatori intelligenti: l'evoluzione dei consumi!

Contatore intelligente Una nuova frontiera dei consumi intelligenti sarà varcata nell'innovativa Inghilterra, dove dal 2012 sarà introdotto il contatore intelligente.
Ventisei milioni di famiglie saranno dotate, a partire dal 2012, di un contatore «rivoluzionario». Non più grande di una sveglia o di un telefonino, leggero, portatile, questo nuovo gadget «intelligente» da casa e da ufficio sostituirà i vecchi, obsoleti e inutili misuratori.

Come funzionerà?
In pratica, l’apparecchio riceverà un input di dati dalle diverse fonti di consumo e un display digitale informerà in tempo reale sull’utilizzo effettivo, su quello ottimale e sui risparmi ottenibili con un impiego corretto di lavatrici, fornelli, televisioni, impianti di riscaldamento, lavapiatti, computer. Un monitoraggio costante, anche dei costi, che offrirà a tutti la possibilità di azzerare gli eccessi e, di conseguenza, la produzione all’origine di CO2.

Obiettivo risparmio
Una guerra a sprechi e inquinamento, che ha come bersaglio principale la riduzione del 34% delle emissioni di monossidi e biossidi di carbonio e dell’80 per cento entro il 2040. L’introduzione dei contatori intelligenti avrà un duplice effetto. Consentirà una gestione energetica più efficiente: nei momenti si picco sarà, ad esempio, possibile intervenire per spegnere o contenere gli usi non urgenti e immediati. Inoltre, particolare non indifferente, darà ai consumatori l’opportunità di verificare gli esborsi mensili. Le bollette verranno sottratte all’insindacabile giudizio delle società che erogano il servizio e torneranno sotto il controllo delle famiglie.

Quanto costerà?
Non mancano le polemiche delle associazioni dei consumatori, che denunciano l'onerosità del provvedimento per gli utenti. Il costo di un singolo Smart Meter equivale infatti a 340 sterline: sostituire tutti i 26 milioni di contatori della Gran Bretagna alleggerirà le casse dello stato circa 8,11 miliardi di pound, una spesa consistente ma necessaria, sopratutto per le associazioni ambientaliste. Fonti industriali hanno rassicurato i cittadini sostenendo che l'introduzione dello Smart Meter costerà 15 sterline all'anno per ogni utenza dal 2010 al 2020.

Fonte: Reuters

  • shares
  • Mail