Dimmiquando: corrispondenza "on demand"

Raccomandate Il cartoncino giallo di avviso di giacenza di pacchi e raccomandate va finalmente in pensione. Con il nuovo servizio di Poste Italiane infatti ogni utente può fissare un appuntamento col postino per ritirare di persona la corrispondenza. Si chiama Dimmiquando l'innovativa iniziativa che dovrebbe snellire l'ingente mole di 250 milioni di raccomandate inviate ogni anno.

Come funziona?
Il servizio delle Poste costerà solo due euro al mese e permette di indicare i giorni preferiti, dal lunedì al sabato, per ricevere lettere raccomandate e assicurate. "Un servizio pensato - spiegano dalle Poste - per chi è spesso fuori casa o per gli uffici aperti solo in alcuni giorni" ma che può essere utile anche per tutti gli altri cittadini. La convenienza aumenta per gli utilizzi prolungati: fino a tre mesi il costo è infatti di 8,4 euro, 12 per sei mesi e 15,6 per un anno. Il grande numero di raccomandate che circolano nel paese ha fatto sì che, negli ultimi anni, le Poste si siano concentrate in modo particolare per offrire nuovi servizi e una maggiore qualità. Per quanto riguarda la puntualità i dati del 2008 registrano il 94,4% di consegne entro i tre giorni per le raccomandate e il 98,6% per la posta assicurata, a fronte di un obiettivo fissato dal regolatore del 92,5% per entrambe le tipologie.

Quali servizi?
Per quanto riguarda la gamma di servizi "Dimmiquando" si va ad affiancare al Postino telematico, già in funzione in alcune città, che, sottolinea l'azienda, rende più efficienti e rapide le operazioni di consegna: il postino, con un palmare e una stampante, rilascia la ricevuta e comunica in tempo reale l'avvenuta consegna. C'é l'informatica anche dietro a un altro servizio, Raccomandata 1, che arriva a destinazione in un giorno lavorativo e avvisa dell'avvenuta consegna, tramite sms, il mittente, che può inoltre continuamente controllare la posizione della lettera su internet. A confermare che quello postale non è un mercato statico arriva dalla Svizzera l'annuncio di un nuovo servizio Swiss Post che, per 14 euro al mese, permette di ricevere, tramite scansione, la propria posta cartacea sul web, con la possibilità di leggerla in tutto il mondo. Il servizio svizzero, già testato da Siemens, sarà disponibile in Italia dal primo luglio.

Vai al servizio di Poste Italiane

  • shares
  • Mail