Agevolazioni per il risparmio energetico. Condizionatore estivo: se riscalda c’è la detrazione dall’Irpef!

condizionatori

L'estate sta arrivando e, come ogni anno, si riaffaccia il problema del caldo afoso, soprattutto nelle grandi città. Per chi abita tra le mura di queste isole di cemento estate = sopravvivenza.

E allora scatta la corsa all'acquisto del condizionatore, ma cosa dice la legge? (art.844,1102, 1120, 1121, 1122, 1136 del codice civile)

L'utilizzo del muro comune, anche attraverso l'inserimento di oggetti ad esso estranei ad uso esclusivo di un solo condomino (come per l’appunto un condizionatore) non deve pregiudicare il decoro architettonico dell'edificio ne impedirne l'uso agli altri condomini.

In soldoni, non sono ammesse:


  • l'alterazione della funzione originaria del bene;
  • il turbamento dell'equilibrio estetico e lo stravolgimento dell'armonia della facciata dell'edificio;
  • l’alterazione della destinazione finale del bene;
  • l’impedimento dell’utilizzo del bene agli altri condomini.

La regola non cambia a seconda che il condizionatore sia situato internamente o esternamente perché solo i condomini possono contestare (nemmeno i proprietari di strutture adiacenti) gli interventi effettuati dai vicini.

Fatta questa premessa di ordine squisitamente legale veniamo alla novità vera e propria.

Il vostro condizionatore non serve solo a refrigerare la vostra casa d'estate ma anche a riscaldarvi d'inverno?

Potete usufruire di una detrazione Irpef!

Da quest'anno fino al 31 dicembre 2006 é prevista una detrazione del 41% delle spese fino ad un massimo di 19.680 Euro da ripartire in 10 anni. La prima rata delle spese 2006 può già essere detratta in sede di 730 o Modello Unico 2007.

Condizione necessaria affinché le opere godano della detrazione?

Che siano finalizzate al risparmio energetico.

Quindi, il condizionatore deve essere dotato di pompa di calore in modo da poter essere utilizzato per riscaldare nella stagione invernale a sostituzione o sostegno dell'impianto tradizionale autonomo o centralizzato a gasolio.

Le procedure. Occorre inviare, PRIMA dell'installazione, la raccomandata contenente la comunicazione di inizio lavori al centro operativo di Pescara col modello di comunicazione disponibile sul sito dell'Agenzia delle entrate.

Non si può più applicare, invece, l'IVA ridotta al 10%.

  • shares
  • Mail