Iva e lavoro: i prossimi nodi del governo Letta

Lavoro e Iva i prossimi nodi sul tavolo dell'esecutivo. In un’intervista a La Stampa il ministro per lo sviluppo economico Flavio Zanonato anticipa oggi il piano per l’occupazione allo studio del governo Letta e a proposito dell’imminente aumento dell’Iva dal 21 al 22% non fa promesse.

Ma partiamo dal lavoro. Zanonato parla di due misure che saranno adottate a stretto giro:


Primo, il potenziamento del fondo di garanzia, che vuol dire mettere a disposizione più credito per le imprese. Secondo, vantaggi fiscali per le aziende che assumono in modo permanente i giovani nelle loro aziende.

Di che tipo di esenzione si tratterà?


Sarà un'esenzione fiscale di tasse e contributi per l'intero montesalari di nuovi assunti a tempo indeterminato. La durata? Dipenderà dalle risorse disponibili.

I tempi di durata dell’agevolazione come si vede non sono stati ancora stabiliti, tutto dipenderà dalle risorse per la copertura. Così come per l’ipotesi di scongiurare l’aumento dell’Iva ordinaria, che scatterebbe dal primo luglio. Dice Zanonato:


Ci piacerebbe, Saccomanni compreso, riuscire ad evitare questo ulteriore aumento, che può frenare ulteriormente i consumi interni. Ma i miracoli non esistono in economia. Se rinunciamo a 4 miliardi, dobbiamo trovare altri 4 miliardi dalle entrate o dalle spese.

Il ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni in proposito avrebbe già escluso il non aumento l’Iva che invece ancora ieri il vice premier e titolare degli Interni Angelino Alfano riteneva possibile. L’Imposta sul valore aggiunto, venne introdotta in Italia 40 anni fa: da allora l’aliquota ordinaria è salita 8 volte arrivando al valore massimo oggi in vigore del 21%. L’ultimo balzello nel 2011, con l’aliquota che è salita dal 20 al 21% e il gettito Iva che però tra la metà di settembre del 2011 e dicembre 2012 è diminuito di 3,5 miliardi di euro. Oltre alla crisi economica l’incremento dell’aliquota ha certo contribuito a penalizzare le entrate, secondo un recente studio della Cgia di Mestre.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: