SMS low cost, parola di Skebby

Tariffe SMS A due anni dalla sua creazione l’innovativo sistema di messaggistica low cost proposto da Skebby entra nell’Olimpo di Mister Prezzi. Sarebbe infatti partita la convocazione del giovane comasco inventore del sistema di messaggistica al cospetto del Garante dei prezzi.

Costi alle stelle
L’idea di successo ben si colloca in un panorama di costi eccessivi. Secondo l’Ocse, infatti, le nostre tariffe mobili sono tra le più care della Ue e l'invio di messaggi (che può toccare i 15 centesimi) è addirittura più costoso del tetto recentemente fissato in Europa per il roaming sms (11 cent). Una sproporzione che aveva infastidito anche Mr Prezzi: da qui la convocazione del 3 settembre per i quattro grandi operatori di rete. Quattro più la new entry dell'ultima ora, Skebby, che spopola per la messaggeria low-cost.

Come funziona Skebby?
La soluzione al caro prezzi è in rete. Per abbattere i costi, infatti, la società di Davide Marrone non sfrutta la normale rete Gsm ma la connessione Internet, molto più economica nel trasmettere dati. Per usare il sistema basta scaricare dal sito il programma sul proprio cellulare (per ora lo hanno fatto in 60 mila). Da quel momento per inviare un sms ad un altro utente Skebby si paga un centesimo o nulla, mentre per spedire un messaggio a qualsiasi altro utente da 6 a 8 centesimi. Insomma, la metà dei 10-15 centesimi di tutte le altre compagnie. Il «trucco» sta nell’acquisto all’ingrosso.

«Basta comprare messaggi da intermediari stranieri - spiega l’ideatore - e il prezzo cala. Se un fornitore italiano vende sms per circa 5,5 centesimi, all’estero si scende a 4, anche se il venditore è lo stesso». «Non ho certo scoperto l’acqua calda - precisa -, le grandi compagnie telefoniche sanno come si potrebbe risparmiare».

Fonte: La Stampa

  • shares
  • Mail