Tasse sugli utili al 68% in Italia

In Italia le imprese muoiono di tasse. La denuncia del presidente di Confartigianato Giorgio Merletti questa mattina durante l'assemblea annuale dell'associazione.

In Italia il fisco tassa il 68,3% degli utili lordi d'impresa, in Svizzera solo il 30,2%. La denuncia arriva dal presidente di Confartigianato Giorgio Merletti questa mattina durante l'assemblea annuale dell'associazione.

Nel Belpaese le imprese muoiono di tasse. Secondo Merletti chi governa fa di tutto per farle traslocare oltre confine:

Le imprese italiane corrono contromano e a occhi bendati.




Non si vuole tenere in debita considerazione che artigianato e piccole imprese sono:

cuore e mani del made in Italy.

Confartigianato avverte: il tempo delle promesse e dei litigi da cortile è finito, ora si governi. Sotto l’incedere delle crisi nell’inerzia della politica dal 2011 ad oggi hanno chiuso i battenti in Italia 60mila imprese:

Da novembre 2011 a oggi il sistema produttivo ha perso 60mila imprese, la disoccupazione giovanile è cresciuta di oltre 8 punti, il Pil è calato del 3,4%, la pressione fiscale è aumentata di quasi 2 punti e il credito alle imprese è diminuito di 65 miliardi.

E, ancora:

Da novembre 2011 abbiamo avuto 18 mesi di Governo tecnico supplente, poi un estenuante stallo alla messicana, uno sterile duello in cui le forze politiche si sono tenute sotto tiro a vicenda.

Merletti ne ha anche per la riforma del mercato del lavoro dell’ex Ministro Elsa Fornero, ha fatto perdere 1200 lavoratori al giorno:


Ha aumentato costi e complicazioni a carico delle imprese, senza far crescere l'occupazione. Anzi tra luglio 2012 e aprile 2013 abbiamo perso 1.200 occupati al giorno.



Di miracoli, a cui nessuno crede del resto, non ne servono, ha concluso Merletti, di promesse irrealizzabili nemmeno. il presidente di Confartigianato invita governo e parlamento a fare il loro dovere affinché si affrontino i problemi del Paese con concretezza.

© Foto TMNews

  • shares
  • Mail