Automobili ibride: meglio tardi che mai

auto_ibride

Dopo aver passato gli ultimi 5 anni a suon di guerre per il Petrolio gli USA scoprono le auto ecologiche.

Su MyLife di oggi un articolo sulle ultime novità dagli USA.

Cosa dice?

In sintesi che l'impennata dei prezzi del petrolio e le difficoltà di approvvigionamento provocate dagli uragani Katrina e Rita (ma come? Se gli analisti continuano a dire che ormai le riserve sono tornate sui livelli pre-uragani) costringono gli americani a fare i conti col caro-pompa e a cercare alternative meno costose (a questa del caro-benzina ci credo di più). Negli Stati Uniti è aumentata la domanda per le automobili ibride (propulsore a combustione interna abbinato a un motore elettrico). E' aumentato anche l'interesse per le auto elettriche alimentate a batteria convenzionale o a celle combustibili alimentate a idrogeno.

Fa niente per l'inquinamento, non importa per le vittime delle guerre, ma quando mi tocca spendere di più allora forse é meglio l'auto elettrica?!!! Mi pare fuori da ogni logica...

Chi é in testa nella produzione dei nuovi "Ibridi"?

Due nomi: Toyota e Ford. (ecco i prodotti dell'ultima frontiera!)

In America intanto sono partiti gli incentivi, privati e non...

mentre in Europa ci prova anche Peugeot-Citroen con il minivan Berlingo (ibrida diesel).

Un progetto invece un pò diverso é quello Inglese di una strada ibrida per auto e tram, occorre approfondire. (leggi il post)

Chi abita in città sa bene cosa succede quando Tram e auto viaggiano sulla stessa corsia.

  • shares
  • Mail