Wellness: quanto ci costa il benessere?

Costi forma fisica Belli e in forma ma a quale prezzo? Per quanto gli italiani stiano scontando gli effetti della recessione globale non sembra entrare in crisi il voluttuario settore del wellness.
Cura della persona e benessere psicofisico al centro dunque anche in periodi di crack finanziario. Il settore stando alle statistiche muove da solo circa 5,5 miliardi di euro all’anno: di questi, quasi la metà (2,2 miliardi) sono spesi fra fitness e piscina, mentre la parte restante si suddivide fra cura del corpo e del viso, integratori alimentari e articoli sportivi.

La cura del sé interessa circa 8 milioni di cittadini, di cui appena un esiguo 12% intende diminuire il budget riservato alle spese benessere e sport.

Quanto spendono gli italiani per rimanere in forma? Secondo le rilevazioni circa 700 euro all’anno, nonostante gli aumenti registrati negli ultimi anni. A sottolineare l’aumento dei prezzi del comparto un’indagine Adoc che evidenzia come i corsi in palestre e piscine sarebbero aumentati del 5% rispetto all'anno scorso, mentre i trattamenti estetici registrano un rincaro addirittura del 30%. Tre mesi di dieta arrivano a costare oltre 1300 euro.

1. Terme e centri benessere
Tenersi in forma in questo caso è proprio un piacere. Gli italiani non rinunciano neanche in periodo di crisi a fanghi, bagni termali e cure inalatorie, i numeri parlano chiaro! Quanto valga la terapia termale lo dicono i numeri del fatturato del comparto, pari a 734milioni di euro.
L’82% del totale è costituito da prestazioni sanitarie, pari a più di 580 milioni l'anno. Ben 199 milioni si spendono solo per i fanghi e i bagni termali, 172 milioni per le cure inalatorie.

Non è un caso se si è diffusa in maniera capillare sul nostro territorio una rete di centri benessere per un totale di 380 stabilimenti termali funzionanti in 170 comuni del Belpaese. Un patrimonio collegato a 5.831 esercizi alberghieri con oltre 381 mila posti letto.

Il settore secondo l’Adoc avrebbe registrato nell’ultimo anno un aumento medio del 30% rispetto al 2008, per una spesa media annua di 350 euro. "I costi dei trattamenti nei centri estetici sono aumentati mediamente del 30,7% in un anno – sottolinea il presidente dell’associazione Pileri - i trattamenti che hanno subito i maggiori rincari, del 66,6%, sono la cera per sopracciglia e per le ascelle, la french manicure. Aumenti considerevoli anche per il massaggio linfodrenante, 50 minuti di trattamento per 57 euro, quasi 20 euro in piu' dell'anno passato. Un pacchetto completo (comprensivo di cera completa e braccia, manicure, pedicure, massaggio rassodante e anticellulite, e 3-4 sedute al solarium) si paga 185 euro, il 21,2% in piu' del 2007, mentre la spesa media pro capite annua si attesta sui 350 euro. E non e' un fenomeno che riguarda solo le donne, anche tra gli uomini il ricorso ai centri benessere e' in voga, con aumenti delle presenze pari al 5% circa l'anno.''

2. Sport e fitness
Gli italiani reggono il passo anche con gli aumenti dei balli latino-americani, come salsa e merengue, per i quali spendono ogni mese una media di 58 euro. Nonostante l’aumento registrato nell’ordine del 9,4% continua ad andare forte la domanda di danze caraibiche. Tra le attività sportive più gettonate e di tendenza anche acquagym (+3,9%) e pilates (+5,4%). Il classico corso di fitness, al cui interno sono comprese decine di varianti quali aerobica e cardiofitness, costa 51 euro al mese, il 6,2% in più del 2007, mentre per il body building il prezzo è rimasto invariato, per una spesa mensile di 35 euro. Anche il calcetto, sebbene il costo dell’affitto di un campo sia aumentato del 4% nell’ultimo anno, continua a registrare un trend positivo. E cresce sempre di più il ricorso al finanziamento dei corsi (+ 5% rispetto al 2008). Gli importi variano dai 200 ai 1500 euro annui, con tassi d’interesse minimi del 13,1%.

Vedi Tabella

3. Estetista
La bellezza non ha età e nemmeno un budget a quanto sembra. Nonostante l’aumento medio del 30% rispetto al 2008, per una spesa media annua di 350 euro continua ad aumentare la richiesta per i ritocchi di eterna giovinezza.
I trattamenti che hanno subito i maggiori rincari, del 66,6%, sono la cera per sopracciglia e per le ascelle, la french manicure. Aumenti considerevoli anche per il massaggio linfodrenante, 50 minuti di trattamento per 57 euro, quasi 20 euro in più dell’anno passato. Un pacchetto completo (comprensivo di cera completa e braccia, manicure, pedicure, massaggio rassodante e anticellulite, e 3-4 sedute al solarium) si paga 185 euro, il 21,2% in più del 2007, mentre la spesa media pro capite annua si attesta sui 350 euro. Va sottolineato che il ricorso ai centri benessere è in voga anche tra gli uomini, con aumenti delle presenze pari al 5% circa l’anno.

Vedi Tabella

4. Dieta e dintorni
Una dieta può costare cara e non solo in termini di sacrifici. Seguire la terapia di un dietologo per tre mesi e acquistare prodotti dimagranti può raggiungere il prezzo di 1.300 euro.
Se la visita è privata, per il primo incontro si spendono in media 130 euro, per le altre visite il costo si aggira sui 55 euro. Se si preferisce la visita nelle strutture ospedaliere, il costo medio è di 26 euro. Il costo medio di un mese di pasti sostitutivi si aggira sui 170 euro, tre mesi di pillole dimagranti costano 120 euro.

Vedi Tabella

Fonte: Adoc

  • shares
  • Mail