Vuoto a "buon" rendere!

Vuoto a rendere Entrano in Parlamento i vuoti a rendere, reintrodotti da un disegno di legge proposto da Antonio Mazzocchi, Questore della Camera dei Deputati, e Fabio Gava, membro della X° Commissione Attivita' Produttive, Commercio e Turismo.

La proposta
L’obiettivo del provvedimento è quello di reintrodurre l'utilizzo di contenitori in vetro 'a rendere', in particolare per le bevande destinate al canale Horeca, mediante l'istituzione di vere e proprie filiere di recupero degli imballaggi, la creazione di sistemi di cauzioni più moderni, ma soprattutto l'incentivo, per i soggetti aderenti, di sgravi fiscali sulla Tarsu e dilazioni di pagamento dell'Iva. Un progetto che, sottolineano i promotori, consentirebbe inoltre all'Italia di adeguarsi progressivamente agli standard europei, dove il vuoto a rendere e' una realtà ormai da tempo consolidata.

Il progetto Vetro Indietro
La proposta di legge prende le mosse da un progetto già attivo sul territorio trevigiano per il riciclaggio delle bottiglie di vetro. Si chiama “Vetro indietro” l’iniziativa che coinvolge più di 30 esercizi tra bar e ristoranti, ai quali sono stati consegnati, in base alle esigenze e alla disponibilità di spazi, contenitori carrellati della volumetria di 240 litri in numero variabile. Alla consegna del kit, i soggetti aderenti hanno sottoscritto un protocollo d'intesa nel quale sono descritte le finalità del progetto, la durata e gli impegni da mantenere dalle parti. Ogni contenitore per la raccolta è personalizzato con il logo dell'iniziativa e con un codice a barre identificativo che consente il monitoraggio della produzione dei singoli partecipanti.

Al termine della fase operativa sperimentale, previsto per dicembre 2009, verrà valutata, anche attraverso un confronto con i dati di fornitura, l'effettiva riduzione in quantità di vetro ed il conseguente vantaggio economico e ambientale, quantificando la relativa riduzione in tariffa che verrebbe applicata nel caso di attivazione di un sistema di vuoto a rendere, ad incentivo dell'iniziativa.

  • shares
  • Mail