Piccoli investitori: "indice" puntato sulle matricole

Matricole E’ appena stato inaugurato da Altroconsumo l'AC Mipo retail index, l’indice a misura di piccoli investitori. L’iniziativa coincide, guarda a caso, con il collocamento a Piazza Affari della prima matricola italiana dopo mesi, Yoox.

Arriva contemporaneamente da Bruxelles la notizia che l'Ecofin ha compiuto un passo concreto per affrontare il problema di integrare a livello sovranazionale la vigilanza europea, per far convergere gli istituti dei singoli Paesi verso le autorità europee (v. notizia).

L’iniziativa di Altroconsumo abbraccia in pieno il tentativo europeo di garantire maggiore trasparenza agli investitori sui mercati finanziari, fornendo uno strumento concreto e oggettivo di valutazione delle quotazioni.

Come funziona?
Si tratta di un vero e proprio indice descrittivo delle performance delle matricole nei loro primi anni di vita sui mercati finanziari. L’andamento dei titoli è commentato dagli analisti finanziari di Altroconsumo - Soldi Sette.

Il peso attribuito a ogni società è stabilito, al momento del suo ingresso nell'indice, in base alla capitalizzazione. Attualmente fanno parte dell'indice 15 società: Yoox, Enìa, DiaSorin, Cape Live, Aeffe, Sat, Bialetti, RCF Group, Piquadro, Damiani, Maire Tecnimont, Sole 24 ore, MolMed, Rosss, Best Union.
Le società escono dall’indice quando si verifica uno dei seguenti casi:


  • sono trascorsi due anni dalla quotazione (purché nell’indice restino almeno 15 società, in caso contrario l’uscita dall’indice è rinviata finché non si verifica questa condizione);

  • la società è stata delistata prima che siano trascorsi due anni dalla quotazione.

La base dell'indice (100) è il 31/12/2004, la frequenza di aggiornamento è settimanale. Si tratta di un indice di prezzo, non tiene cioè in considerazione i dividendi staccati né eventuali altre remunerazioni, come i bonus shares.

Per maggiori informazioni consultare www.soldi.it.

  • shares
  • Mail