Come ottenere il bonus per i lavoratori a progetto disoccupati

Si fa luce sui requisiti necessari per usufruire del bonus una tantum a vantaggio dei collaboratori a progetto che hanno perso il lavoro. L’Inps ha infatti emanato circolare che definisce dati e modalità per avvalersi dei contributi previsti dalla Finanziaria.

Cos’è il bonus?

Secondo quanto previsto, chi, collaboratore a progetto, è rimasto senza lavoro ha diritto a ricevere una somma pari al 30% del reddito percepito nel 2009, che comunque non deve essere superiore ai 4000 euro.

Chi ne ha diritto?

Per accedere al bonus, bisogno comunque rispettare alcune condizioni:


  1. aver lavorato per un solo committente, che ha interrotto il rapporto di lavoro;
  2. aver conseguito nel 2009 un reddito lordo compreso tra 5000 e 2000 euro;
  3. aver lavorato almeno tre mesi nel 2009 e almeno un mese nel 2010. Presso la gestione separata dell’Inps, insomma, devono risultare accreditati i contributi corrispondenti ai mesi di lavoro;
  4. essere senza contratto da almeno due mesi.

Come presentare domanda
Per ottenere il bonus, bisogna presentare domanda entro 30 giorni dalla data in cui risulta concluso il rapporto di lavoro. La domanda può essere inviata tramite raccomandata o consegnata di persona alla sede Inps di competenza (secondo la residenza). In alternativa, è possibile rivolgersi a un patronato, dove si troverà assistenza gratuita per la compilazione e l’invio del modulo. Come per ogni altro ammortizzatore sociale, anche per ottenere l’erogazione di questa indennità bisognerà consegnare, insieme alla domanda, una dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro o a un percorso di riqualificazione professionale.

  • shares
  • Mail