9000 euro all'anno per un figlio

Un figlio non è per tutti. In tutto il mondo ci sono famiglie che economicamente non possono permettersi di crescere un figlio, ma in Italia il fenomeno pare avere una particolare rilevanza. Questo è quanto emerge dalla ricerca "Il costo dei figli. Quale welfare per le famiglie", realizzata dal Centro Internazionale Studi Famiglia (Cisf).

Quanto costa allargare la famiglia

Secondo i dati raccolti, nel nostro Paese, le spese mensili per il mantenimento di un figlio di età compresa tra 0 e 5 anni (se si considerano solo i beni indispensabili) sono in media di 317 euro (ovvero 3800 euro su base annuale), pesando per il 35,3% sulla spesa familiare complessiva. Quando il bambino cresce – e aumentano le sue pretese e i suoi bisogni – crescono anche i costi di mantenimento: in questo caso, le spese possono arrivare anche a 798 euro al mese (ossia 9576 euro all'anno). Costi simili, ovviamente, incidono in maniera diversa sul bilancio familiare a seconda delle potenzialità economiche dei diversi nuclei familiari. Se chi ha maggiori disponibilità economiche è portato a spendere di più per i propri pargoletti (fino all'83% in più), nel nostro Paese c'è anche chi, dovendo crescere un figlio, non riesce a mantenere uno standard di vita adeguato a quello che conduceva in precedenza. Si legge, infatti, nella ricerca: "Quando nella famiglia sono presenti almeno 3 figli l'incidenza di povertà assoluta è doppia (8%) rispetto a quella calcolata per il complesso delle famiglie italiane e tripla rispetto a quella stimata per le coppie con 1 solo figlio (2,6%)".

Come è stata svolta l'indagine e le preoccupazioni
La ricerca che ha messo in luce questi preoccupanti risultati è stata condotta dal Cisf esaminando le risposte ottenute con 4mila interviste su un campione statisticamente rappresentativo della società italiana. Alla conclusione del lavoro, il Centro Internazionale Studi Famiglia esprime preoccupazione per la situazione italiana su due fronti: in primo luogo perché il costo della vita nel nostro Paese penalizza pesantemente le famiglie che hanno più figli e perché lo Stato sembra non accorgersi delle difficoltà. Segnala il Cisf: "la spesa sociale per famiglia e bambini in Italia è all'1,1% del Pil (dati 2005), rispetto al 2,5% della Francia e il 3,2% della Germania".

  • shares
  • Mail