Mutuo, protetto è meglio

Sempre più italiani scelgono il mutuo protetto. Lo rileva un'indagine del sito mutui.it che precisa come oltre il 5% di chi ha fatto richiesta di finanziamento per l'acquisto di una immobile ha deciso di affidarsi al mutuo protetto.

Cos'è
Si tratta, nel dettaglio, di un mutuo a tasso variabile protetto dove viene fissato un tetto massimo (Cap) di aumento del tasso di interesse. La rata, in particolare, varia in base al costo del denaro, ma il tasso non può superare un livello prestabilito che nella maggior parte delle offerte bancarie ammonta al 5,5%.Al richiedente come contropartita potrebbero essere chieste maggiori garanzie rispetto ad un mutuo tradizionale.

Si tratta di una soluzione particolarmente adatta a chi vuole cogliere le opportunità garantite dal ribasso dei tassi ma allo stesso tempo intende proteggersi da eventuali rialzo degli stessi. E' una tipologia che si trova a metà strada tra i mutui a tasso fisso e quelli a tasso variabile. Infatti come precisa il sito migliormutuo.it è collocato ad un tasso più basso, rispetto ai mutui a tasso fisso, offrendo in ogni caso una certa tranquillità. Inversamente il mutuo protetto è collocato ad un tasso più elevato rispetto ai mutui a tasso variabile. La garanzia accessoria offerta dalla Banca ha un costo, che si sostanzia in un aumento dello spread.

Il maggior interesse verso questo genere di mutui è legato alla fase di rialzo dell'Euribor, il tasso di interesse medio delle transazioni finanziarie in euro tra le principali banche europee usato come tasso base per calcolare interessi variabili, come quello dei mutui.

Chi sceglie il mutuo protetto
Secondo i dati in possesso di mutui.it il 71% di chi ha fatto richiesta di un mutuo protetto lo ha fatto per acquistare la prima casa.
La maggior parte delle domande è arrivata dalla Lombardia (15,18%) seguita dal Lazio (15,02%) e dalla Campania (10,23%).

Come ha spiegato in un articolo di Repubblica Alberto Genovese di mutui.it: " I mutui protetti consentono di ottenere un vantaggio unico, hanno i benefici del tasso variabile e la sicurezza di sapere che non si pagherà mai un valore di rata superiore a un tetto massimo stabilito".
La ricerca del mutuo giusto passa poi sempre di più via Internet - segnala mutui.it - dove è possibile effettuare confronti e scegliere la soluzione più adatta.

  • shares
  • Mail