37 miliardi nella pattumiera

37 miliardi di euro buttati nella spazzatura. Riuscite a figurarvi questa immagine? Se non vi è possibile, sappiate che è ciò cui contribuite ogni giorno. Secondo un’indagine di “Last Minute Market” dell’Università di Bologna a tanto ammonta lo spreco alimentare delle famiglie italiane ogni anno.

A tavola non regna la parsimonia
Stando a quanto riferito da uno studio targato Coldiretti, gli italiani butterebbero un terzo del cibo che acquistano. Pasto dopo pasto, così, finirebbero per essere sprecati ben 37 miliardi di euro, ossia una somma pari al 3% del Pil nazionale.

Cosa si spreca?
Nell’immondizia, in base a quanto riferito dagli intervistati, finirebbero soprattutto frutta, verdura, pane, pasta, latticini e affettati. Sembra quasi una pazzia, se si pensa che quasi quattro italiani su dieci dedicano parte del tempo libero al giardinaggio e alla cura dell'orto alla ricerca sia del risparmio sia del cibo di qualità.

Abitudini di consumo
Curiosando nella borsa della spesa degli italiani, si scopre che gli abitanti del Belpaese oltre che spreconi sono anche sempre più attenti alla genuinità del cibo. Come afferma la Coldiretti utilizzando rilevazioni Ismea AcNielsen, infatti, il consumo di alimenti biologici, nel corso dell’ultimo anno, ha registrato un incremento del 9%. Grazie a tale performance, l'agricoltura biologica italiana è la prima in Europa per numero di aziende: il giro d'affari complessivo del settore nel Paese si stima intorno ai 3 miliardi di euro.

  • shares
  • Mail