Natale più ricco, ma con riciclo

Un po’ più ricco rispetto a quelli recenti, ma sempre riciclato. Ecco in un flash come l’Adoc si aspetta il prossimo Natale.

Le stime dell’associazione di consumatori
Secondo l’Adoc – che ha realizzato una ricerca riguardo gli acquisti e i regali di Natale – quest’anno, per la prima volta dall’ormai lontano 2001, si manifesteranno segni di ripresa nei consumi per i regali.

In base ai calcoli dell’associazione dei consumatori, la spesa media sarà di circa 350 euro a famiglia, con un incremento percentuale rispetto all’anno passato del 4%.

Ma il riciclo non tramonta
Nonostante la ripresa nei consumi, addirittura il 15% dei regali sarà di seconda mano. Caro Pileri – presidente Adoc – spiega la strana statistica: “Quest'anno la nuova tendenza è il riciclo, visto che raddoppiano rispetto allo scorso anno i regali riciclati, che sono ormai il 15% di quelli complessivamente ricevuti, ovvero un dono su sei. Crescono del 10% anche i baratti. I soldi a disposizione sono limitati e molti consumatori preferiranno regalare oggetti che già possiedono, dall'abbigliamento (nel 36% dei casi) alle confezioni alimentari (22%), dai beni di consumo come Dvd e libri (6%) e giochi elettronici (14%) a prodotti hi-tech come Mp3 e telefonini (3%)".

Regali top
Cosa troveranno nei pacchetti gli italiani? Stando allo studio Adoc, è in crescita l’appeal di prodotti alimentari, hi-tech e di quelli per la salute e il benessere, mentre è in calo il fascino dei capi d’abbigliamento.

Anche in questo caso, è Pileri a spiegare le tendenze in corso: "Registriamo una crescita del 2% dei prodotti gastronomici, in particolare quelli Made in Italy e tipici regionali in crescita, seppure lieve, i prodotti tecnologici, per la salute e il benessere, profumi e gioielli, dvd e libri. Registra un calo vistoso il settore abbigliamento, addirittura del 6%, una flessione negativa che neanche i saldi molto probabilmente riusciranno ad invertire. Saldi che riteniamo debbano essere anticipati a prima delle festività natalizie”.

Questione di budget
Guardando con attenzione nelle tasche degli italiani, si scopre che il budget a disposizione per i regali non è amplissimo. La fascia di prezzo più gettonata per un singolo regalo si attesterà fra i 20 e i 40 euro. Nel dettaglio, il 29% degli italiani spenderà per singolo regalo fino a 20 euro, il 37% fra i 20 e i 40 euro, il 23% fra i 40 e i 60 euro e solo il 12% si spingerà a spendere, per un singolo regalo, oltre 60 euro.

  • shares
  • Mail