GPS: col satellitare quanto si può risparmiare?

Risparmio navigatori Abbattono consumi, km e, in alcuni casi, anche le multe. I navigatori sono diventati un gadget tecnologico pressoché irrinunciabile per gli automobilisti che, stando ad uno studio della Navteq (l’azienda di Chicago specializzata nelle mappe e nei sistemi per tracciare il traffico, fornisce i dati cartografici ai navigatori Garmin), risparmierebbero considerevoli cifre in termini di consumi.

L’utilizzo del navigatore ridurrebbe infatti le percorrenze di 2.500 chilometri annui, abbattendo i consumi di carburante del 12 per cento, per un risparmio di oltre 400 euro nei dodici mesi.

Anche l’ambiente ne beneficia però in termini di minori emissioni inquinanti. La riduzione di emissioni annue di anidride carbonica sarebbe pari a circa il 24 per cento per ogni automobilista, oltre alla riduzione dell’usura dei pneumatici. La società avrebbe inoltre elaborato uno strumento di calcolo sui risparmi e riduzioni di emissioni.

Il calcolatore

Lo strumento di calcolo per il risparmio dei navigatori è disponibile nel sito Navteq e si basa su un semplice questionario: una volta immessi i parametri relativi alla cilindrata del motore, al tipo di carburante, al chilometraggio e all’utilizzo prevalente del veicolo in ambito urbano o extraurbano, è possibile ottenere i risultati.

In sostanza, verrà calcolata la riduzione dei consumi di carburante misurata in litri o galloni e il conseguente risparmio sui costi, la riduzione delle percorrenze e il risparmio di tempo, l’abbattimento delle emissioni di CO2; è possibile inserire simultaneamente i dati relativi a un massimo di tre veicoli per ottenere i dati comparativi.

Calcola il tuo risparmio su Navteq

  • shares
  • Mail