Assegno di mantenimento per un figlio maggiorenne anche sposato

L'Italia è sempre più il paese dei bamboccioni, con tanto di "bollo" della magistratura e avallo delle leggi. Non può che essere così quando si scopre che la Corte di Cassazione ha condannato un padre a continuare a mantenere la figlia maggiorenne, anche dopo che si è laureata e si è sposata!

Se da un lato è giusto che la legge obblighi i genitori separati a contribuire al mantenimento dei figli, anche quando non vivono insieme, in Italia si sta creando un meccanismo paradossale: figli maggiorenni, già laureati o che non si laureano, intentano causa ai genitori non conviventi per continuare a essere mantenuti anche oltre i trent'anni di età. La famiglia è ormai, anche ufficialmente, il nuovo Welfare.

  • shares
  • Mail