Mutui a tasso fisso: presto saranno più cari

Aumentano i tassi dei mutui a tasso fissoSalgono i tassi d'interesse e a dover patire gli aumenti saranno anche quanti si affideranno ai mutui a tasso fisso. La BCE, lo scorso 7 aprile, ha portato il costo del denaro dall'1 all'1,25% e non esclude nei prossimi mesi nuove correzioni verso l'alto. Questo incide sul tasso variabile, ma avrà ricadute anche sul mutuo preferito dagli italiani, quello a tasso fisso. In questo contesto il riferimento per il tasso fisso è quello dei rendimenti dei titoli di Stato, con una netta preferenza i Bund tedeschi, considerati i più affidabili in Europa.

Occhi puntati dunque sui tassi dei titoli tedeschi a 10 anni, attualmente capaci di rendere oggi il 3.5%, ma che in questo contesto potrebbero presto salire al 4%. La ricaduta sui nuovi mutui a tasso fisso (già oggi sopra il 5%) sarebbe inevitabile. Secondo le stime de Il Sole 24 Ore nell'ipotesi di un prestito tipo da 150 mila euro in 20 anni un aumento di 40 punti base alla stipula porterebbe ad una crescita di 35 euro mensili delle rate con un maggior costo per i consumatori di 3.5 punti percentuali.

  • shares
  • Mail