Inflazione: a giugno sale ancora, 2,7% su base annua


Nuova impennata dell'inflazione nel 2011. Secondo le rilevazioni Istat preliminari i prezzi sono aumentati del 2,7% rispetto al giugno scorso con un incremento in quest'ultimo mese dello 0,1%. Sempre secondo l'istituto di statistica l'inflazione acquisita per il 2011 è del 2,3%, una crescita che "stacca" l'aumento delle retribuzioni e fa perdere potere d'acquisto alle famiglie.

In quest'ultimo mese l'indice generale dei prezzi ha subito la spinta verso l'alto dovuti proprio a prodotti, beni e servizi "stagionali": i prezzi del trasporto aereo (+6,9%), +13,8% su base annua, trasporto marittimo (+10,8%), +52,8% su base annua, e trasporto ferroviario passeggeri +2,0%, con un considerevole +8,4% da giugno dello scorso anno. Tutto questo senza contare i carburanti con la Benzina (+11,9%) e il Gasolio (+14%) rispetto a un anno fa.

Vacanze sempre più care anche per via dei prezzi dei campeggi (+14,4%) e delle pensioni e simili (+2,0%), stabilimenti balneari (+3,5%). Sono pochi i prezzi a registrare un calo, quelli dei beni energetici non regolamentati (-1,4%), degli alimentari non lavorati (-0,4%) e dei beni durevoli (-0,2%).

  • shares
  • Mail