Quanti italiani sono poveri?


Secondo l'Istat nel 2010 erano 8 milioni e 272 mila le persone che possono essere considerate "povere" nel nostro paese. L'unica notizia positiva è che il dato è stabile rispetto al 2009. Si tratta del 13,8% dell'intera popolazione mentre 2 milioni e 734 sono le famiglie povere, l'11% del totale, un altro 7.6% è in condizione di povertà relativa, in totale il 18,6%. La soglia che statisticamente definisce la povertà è quella di una spesa mensile inferiore ai 992,46 euro per due persone. In sostanza un qualsiasi lavoratore precario con una compagna/o in cerca di occupazione (una situazione non infrequente) rientra in questa categoria in assenza di "aiuti esterni".

In condizione di povertà assoluta ci sono 1 milione e 156 mila famiglie, il 4,6% di quelle residenti in Italia pari a 3 milioni e 129 mila persone, il 5.2% della popolazione. Questa categoria di persone ha una spesa mensile inferiore a quella necessaria per acquisire bene e servizi "essenziali per uno standard di vita accettabile".

L'allarme ancora maggiore è il dato delle famiglie certamente non povere, appena l'81,4% del totale con un'impressionante differenza fra il Nord (90,2%) e il Sud (64,1%) mentre il 3,8% della famiglie si trova in una soglia decisamente prossima a quella di povertà. Anche un solo imprevisto economico potrebbe portarle ad ingrossare la categoria.

  • shares
  • Mail