Cosa fare quando il bagaglio viene smarrito o danneggiato in aeroporto

Un piccolo vademecum per sapere che fare in caso di valige smarrite o danneggiate
In questo periodo di maggior afflusso negli aeroporti sono numerosissime le lamentele relative ai problemi con i bagagli. Ecco alcuni consigli utili per non rovinarsi le vacanze estive.

Prendi le misure alla tua valigia

Prima di partire verificate le disposizioni della compagnia aerea riguardanti il peso e le misure del bagaglio, specialmente se si tratta di bagaglio a mano e se la compagnia è una low cost. Spesso, infatti, al momento del check in si rischia di dover pagare costi extra per aver superato i limiti consentiti.

Mi hanno perso il bagaglio, che faccio?
Rivolgetevi al banco Lost and Found, dove potrete ritirare il modulo PIR presentando lo scontrino del bagaglio. Il passeggero ha diritto ad ottenere dalla compagnia aerea una somma di denaro per poter far fronte alle prime necessità, quali, ad esempio: pigiama, dentifricio, indumenti intimi . Da parte di alcune compagnie vi è la possibilità di un rimborso forfettario. Se, dopo il termine di 21 giorni, il bagaglio viene considerato perduto, sarà necessario inviare alla compagnia aerea con cui si è volato un reclamo tramite raccomandata a/r.

La valigia è danneggiata, come fare?
Se, invece, il bagaglio giunge a destinazione, ma
Chiedere i danni
In caso di smarrimento, distruzione o deterioramento, per le compagnie aderenti alla convenzione di Montreal, risarcimento ammonta al massimo a 1.000 DSP cioè circa 1.167 Euro per bagaglio, per le compagnie non aderenti a tale convenzione il risarcimento è al massimo di 17 DSP al Kg, cioè circa 20 Euro/Kg. Gioielli, denaro contante e computer portatile o altri oggetti di valore contenuti nel bagaglio devono essere dichiarati al momento del check in, altrimenti la compagnia non risponde in caso di smarrimento o danneggiamento.
In questi casi, comunque, è sempre meglio assicurare il proprio bagaglio con un’apposita polizza.

  • shares
  • Mail