Mercato dell'auto, mai così male

Ancora in calo il mercato dell\'auto, mai cosi\' basso dal 1983
In linea con la previsione diffusa nei giorni scorsi, il mese di luglio ha registrato un'ulteriore brusca frenata (-10,7%), con appena 137.442 immatricolazioni del mercato dell'auto, il livello più basso dal lontano 1983, quando furono vendute 127.193 vetture. Tutto ciò è il risultato anche dalla crisi economica.

Il mercato dell'auto nel periodo gennaio-luglio, secondo quanto comunicato lunedì dal ministero delle Infrastrutture ha evidenziato una flessione del 12,7% e 1.151.146 unità vendute, rispetto alle 1.319.282 di un anno fa. L'andamento degli ordini acquisiti, inoltre, ha registrato nel mese un calo del 5%, sul già basso livello dello scorso anno, con circa 123.000 contratti, che ridimensiona ulteriormente un contenuto portafoglio di ordini inevasi. I prezzi rimangono costanti.

Tornando al mercato di luglio, i privati hanno evidenziato ancora una flessione del 14,3%, scendendo al 65,7% di quota di mercato, mentre crescono le società, che recuperano quasi tre punti di rappresentatività, portandosi al 19,4% del totale. Pur se in flessione in termini di volumi, il noleggio conferma nel mese la quota di mercato di un anno fa del 14,9%. Prosegue, inoltre, la corsa del diesel al 56,3% del totale, mentre rimane stabile la rappresentatività delle vetture a benzina (38,2%).

Il mercato dell'usato, infine, ha registrato in luglio una flessione del 3,3%, con 381.257 trasferimenti di proprietà, al lordo delle minivolture. Nei primi 7 mesi di questo anno le 2.784.736 unità trasferite segnano una crescita del 3,6%, rispetto alle 2.688.976 dello stesso periodo del 2010. Prosegue, inoltre, la corsa del diesel al 56,3% del totale (quasi 6 punti in più di un anno fa), mentre rimane stabile la rappresentatività delle vetture a benzina (38,2%). Il mercato dell'usato, infine, ha registrato in luglio una flessione del 3,3%, con 381.257 trasferimenti di proprietà, al lordo delle minivolture. Nei primi 7 mesi di questo anno le 2.784.736 unità trasferite segnano una crescita del 3,6%, rispetto alle 2.688.976 dello stesso periodo del 2010.

Il numero delle auto immatricolate dal gruppo Fiat a luglio è calato dell'8,39% rispetto a luglio 2010.

  • shares
  • Mail