Esportazioni: la bilancia commerciale italiana migliora ad aprile

Le esportazioni italiane all’estero aumentano in termini tendenziali del 4,4%, le importazioni diminuiscono del 2,6%. Ad aprile il saldo delle bilancia commerciale è a +1,9 miliardi.

Buone notizie del nostro export: l’Istat rende noto che ad aprile 2013 il saldo della bilancia commerciale italiana, ovvero la differenza tra il valore delle esportazioni e quello delle importazioni di merci, ha fatto segnare un surplus di 1,907 miliardi di euro per un disavanzo di 250 milioni registrato nello stesso mese dell’anno scorso.

Le esportazioni italiane all’estero aumentano quindi in termini tendenziali (sull’anno) del 4,4% e le importazioni diminuiscono del 2,6%. Nei primo quadrimestre del 2013 la bilancia commerciale del Belpaese registra un avanzo di 4,626 miliardi a fronte di un disavanzo di 4,2 miliardi riscontrato nei primi quattro mesi del 2012. I soli scambi con i Paesi dell’Unione europea ad aprile segnano un surplus di 441 milioni, rispetto all’avanzo di 650 milioni dell’aprile del 2012.

Su aprile del 2012 l'Istat rileva un aumento delle esportazioni del 4,4%, dovuto a un incremento del 3,1% verso l'area Ue e del 6,1% verso l'area extra Unione. Rispetto al mese precedente ad aprile 2013 c’è stata una diminuzione dell'import (-0,9%) e un andamento stazionario dell'export quale sintesi dell’aumento delle vendite verso i Paesi Ue (+0,5%) e della diminuzione verso quelli fuori dall'Unione europea(-0,7%).

La flessione congiunturale delle importazioni è maggiore per gli acquisti dai vicini Paesi europei (-1,4%) che dai mercati extra Ue (-0,3%). L'unica tipologia di acquisti in crescita (+2,2%) è quella relativa ai beni di consumo non durevoli, mentre sono in forte calo le richieste di beni strumentali (-6,3%).

© Foto Getty Images

  • shares
  • Mail