Pochi soldi in tasca, oggi le vacanze si possono fare gratis

In lâ��Italia, oggi, ci si può divertire anche senza spendere un soldo. Ecco una piccola guida per scegliere che cosa fare, in vacanza o nel tempo libero, senza spendere un centesimoAvete letto bene, In l’Italia, oggi, ci si può divertire anche senza spendere un soldo. Ecco una piccola guida per scegliere che cosa fare, nel tempo libero o in vacanza, risparmiando.

Visitare musei
A Milano, il venerdì pomeriggio è possibile visitare il Museo del Novecento nel palazzo dell’Arengario senza pagare il biglietto d’ingresso. Dalle 16 alle 19.30 si possono ammirare gratis le opere di Juncker, Picasso, Soffici, Balla, Carrà, Morandi e De Chirico e visitare il Duomo. A Roma, per entrare nei Musei Vaticani senza pagare, bisogna aspettare la mattina dell’ultima domenica di ogni mese (orari: 9- 14). Altro tesoro artistico che si può ammirare sempre gratis è la Basilica di San Pietro.

Al Castello Sforzesco di Vigevano si possono ammirare gratis quattrocento tipi di calzature: dalla pianella del 1495 di Beatrice D’Este alle opere più creative di Dior, Ferragamo, Armani, Saint Laurent e a quelle più recenti di Jimmy Choo o di Louboutin. Un’intera stanza è dedicata al tacco a spillo, inventato proprio a Vigevano nel 1953. Ci sono pezzi esclusivi come il cappello scarpa ideato da Dalì per la moglie Gala, gli stivali di Mussolini, le décolleté preferite da Brigitte Bardot, dalla Loren e dalla Monroe.

Il giro d'Italia in un giorno
Per visitare tutto il Belpaese senza spendere un soldo basta andare all’Italia in miniatura di Rimini il giorno del proprio compleanno. Per entrare bisogna esibire un documento d’identità, per i minori basta invece il tesserino sanitario con codice fiscale. In un giorno solo si potrà andare in gondola sul Canal Grande di Venezia, tentare di raddrizzare la Torre di Pisa, fare un salto in piazza San Pietro o andare alla Valle dei Templi di Agrigento.

Il wellness a costo zero
In Toscana ci si può rilassare alle terme senza pagare l’ingresso, di solito piuttosto costoso. Alle cascate di acqua sulfurea di Saturnia, in provincia di Grosseto, l’acqua scorre in piccole pozze e diventa sempre più calda man mano che si risale verso la sorgente, fino a trasformarsi in un idromassaggio nella vasca più grande. Le terme di Petriolo (Siena), le cui acque bollenti (42°) aiutano anche a respirare meglio grazie all’elevata concentrazione di zolfo.

  • shares
  • Mail