Contratti da rinnovare per 6,7 milioni di lavoratori

Contratti da rinnovare e stipendi fermi al palo a fine maggio 2013. I dati dell'Istat.

Stipendi al palo e contratti da firmare. A fine maggio 2013 sono 6,7 milioni i dipendenti in attesa del rinnovo del contratto. Lo rileva l’Istat che precisa come quasi la metà, 2,9 milioni, siano lavoratori del macro-settore pubblico. Gli accordi da firmare sono 52, di cui 15 relativi al comparto della Pubblica amministrazione.

La quota totale di dipendenti in attesa del rinnovo si attesta così al 52,3% ed è il livello più alto da febbraio del 2011. Sul fronte stipendi il mese scorso sono rimasti invariati: l’indice orario delle retribuzioni contrattuali calcolato dall’Istituto nazionale di statistica è rimasto uguale rispetto ad aprile, per un aumento tendenziale (sull’anno) che è invece dell’1,4%.

Da gennaio a maggio del 2013, la retribuzione oraria media è cresciuta dell’1,4% rispetto al stesso periodo del 2012, con un’inflazione che sempre a maggio è stata pari al’1,1% su base annuale. Le retribuzioni orarie contrattuali lo scorso mese hanno visto un incremento tendenziale dell’1,9% per i dipendenti del privato e una variazione nulla per quelli della pubblica amministrazione.

I settori che a maggio hanno mostrato gli incrementi maggiori sono quello degli alimentari bevande e tabacco (5,8%); i pubblici esercizi e gli alberghi (2,9%); legno carta e stampa e telecomunicazioni (2,5%). Variazioni pari a zero invece in tutti i comparti del settore pubblico. 

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail