Manovra di Ferragosto, i consumatori sono con la CGIL

Manovra di Ferragosto, i consumatori stanno con la CGIL
La CGIL ha indetto uno sciopero generale di 8 ore contro la Manovra di Ferragosto approvata dal Governo. Adusbef e Federconsumatori aderiscono alla mobilitazione ed ''esprimono piena e convinta adesione'' allo sciopero generale del 6 settembre.

''Come non condividere", dichiarano i Presidenti delle due associazioni, "le ragioni che stanno al centro di questa iniziativa, e cioe', contrastare una manovra economica ingiusta e sbagliata''. ''In una situazione di grave crisi come quella che sta attraversando il Paese, la responsabilita' della ricerca degli equilibri di bilancio, che necessariamente devono essere raggiunti, non possono essere caricate sui soliti noti, e cioe', su chi paga le tasse e soprattutto chi e' collocato nelle fasce meno abbienti della nostra societa'''.

''L'obiettivo fondamentale", concludono le due associazioni, "rimane quello di chiedere che si colpiscano gli evasori, sia con una strenua ricerca, sia attraverso una piu' determinata lotta all'evasione fiscale: aumentando, innanzitutto, quanto pagato per il rientro dei capitali scudati, sui grandi patrimoni e sulle rendite finanziarie, ed inoltre tagliare fortemente gli ormai 'famosi' costi della politica, anche attraverso una semplificazione istituzionale''.

  • shares
  • Mail