Banco Popolare, utile semestrale in salita

In crescita l'utile del Banco Popolare nel primo semestre del 2011
Nel primo semestre del 2011 il Banco Popolare rileva un utile netto consolidato pari a 191 milioni che non può essere immediatamente confrontato con i 437 milioni rilevati nel corrispondente periodo dell’esercizio precedente in quanto quest’ultimo beneficiava dell’iscrizione di crediti per imposte anticipate riferite a Banca Italease. Al netto di tale componente la crescita dell’utile è pari al 27%.

I due periodi posti a confronto hanno inoltre beneficiato entrambi, ma per importi decisamente diversi, degli effetti della valutazione al fair value delle passività di propria emissione conseguente alla variazione del proprio merito creditizio. L’impatto positivo accreditato al conto economico del primo semestre 2010 era stato infatti pari a 175,2 milioni rispetto ai soli 22,7 milioni rilevati nel primo semestre 2011.

La raccolta diretta al 30 giugno 2011 raggiunge i 107,7 miliardi ed evidenzia un incremento del 3,0% rispetto ai 104,5 miliardi del 31 dicembre 2010. La raccolta indiretta ammonta a 73,5 miliardi e registra una flessione del 3,6% rispetto a fine 2010. Gli impieghi lordi ammontano a 100,6 miliardi ed evidenziano una crescita del 2,1%.

L’esposizione del Gruppo nei confronti dei paesi europei in difficoltà che sono dovuti ricorrere ad interventi di supporto finanziario da parte dell’Unione Europea e del Fondo Monetario Internazionale ammontano al 30 giugno 2011 a 60 milioni di euro rappresentati esclusivamente da titoli del debito greco.

  • shares
  • Mail