Italia Independent di Lapo Elkan debutta a Piazza Affari

L’ammissione alla borsa di Milano di Italia Independent è avvenuta dopo il collocamento di 525mila azioni ordinarie. Debutto con il botto, dopo i primi scambi il tiotlo balza a +12,69%.





Debutta con il botto a Piazza Affari Italia Independent, la società di Lapo Elkann alla sua prima uscita sull'Aim, il mercato di Borsa italiana dedicato alle piccole e medie imprese. La società fondata a Torino dal nipote di Gianni Agnelli, attiva nella moda e nel design, dopo aver guadagnato rapidamente il 10% cresce ancora e a metà mattinata circa viaggia a +12,69%, a 29,30 euro per azione.

La I-I mission è racchiusa in poche righe, come si legge sul sito ufficiale:

Italia Independent è un brand di creatività e stile per persone indipendenti che coniuga fashion e design, tradizione e innovazione. Italia Independent attualizza il Made in Italy e reinterpreta le icone classiche, operando nell’eyewear e realizzando prodotti lifestyle, appartenenti ai settori più diversi, per esportare lo stile italiano in un mondo globale.

Il capitale sociale di Italia Independent, attiva nella moda e nel design, è di 2,21 milioni di euro. 

L’ammissione alla borsa valori di Milano, con Lapo che spera nella quotazione anche su altri mercati, è avvenuta dopo il collocamento di 525mila azioni ordinarie, 425mila derivanti da un aumento di capitale e 100mila vendute dagli azionisti attuali. Il prezzo di partenza stabilito per la quotazione era di 26 euro per azione.

A fine dicembre 2012 Italia Independent aveva un fatturato di 15 milioni di euro e debiti verso le banche per 2,2 milioni. Con la quotazione a Piazza Affari, la partecipazione di Lapo Elkann è scesa dal 64% al 48,8%, mentre quella degli altri principali azionisti, ovvero Mario Ginatta e Andrea Tessitore, è calata rispettivamente dall'11,7 all'8,92% e dall'11,13 all'8,48%.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail