Evasione: nuovi controlli del fisco per recuperare 10,2 miliardi di euro

L'Agenzia delle Entrate annuncia il piano per i prossimi mesi


All'Agenzia delle Entrate non bastano i nuovi strumenti che permettono di superare il segreto bancario: è in arrivo infatti una nuova ondata di controlli sui contribuenti nell'ambito della lotta all'evasione fiscale. Controlli che, secondo il direttore Attilio Befera, hanno già in partenza un obiettivo: recuperare 10,2 miliardi di euro, che serviranno al governo per trovare la liquidità utile per i provvedimenti fondamentali.

10,2 miliardi è una cifra inferiore a quanto recuperato dall'Agenzia delle Entrate negli scorsi anni, quando grazie all'inasprimento dei controlli voluto dal governo Monti erano rientrati rispettivamente 12,7 (nel 2011) e 12,5 (nel 2012) miliardi di euro, ma quest'anno si è optato per una stima al ribasso sia perché i controlli degli ultimi anni dovrebbero aver avuto effetto dissuasivo, riducendo così il "nero", sia perché comunque di base si ipotizzano obiettivi che quasi sempre vengono poi superati dai fatti. È stato così in passato ed è probabile che anche stavolta il Fisco recupererà più di quanto previsto.

Ma quanti saranno e come funzioneranno i nuovi controlli? Proprio nei giorni in cui la Corte dei Conti denuncia che la pressione fiscale in Italia è superiore di 3 punti alla media, l'Agenzia delle Entrate mette in campo un piano di guerra composto da 1,6 milioni di accertamenti fiscali (quanti lo scorso anno), di cui 370.000 accertamenti su Iva, Irap e Imposta di registro e quasi altrettanti su Irpef e Ires.

Non solo, ma da quest'anno l'Agenzia delle Entrate incorpora anche l'ex Agenzia del Territorio, quindi un intero nuovo capitolo di controlli riguarda anche gli immobili. Sono annunciati 800.000 verifiche sul classamento degli immobili urbani, 115.000 accertamenti sugli immobili per cui non sono stati presentati gli atti di aggiornamento previsti, e almeno 14.000 stime per accertamenti sull'imposta di registro per immobili. Il tutto tra verifiche automatiche a campione e accertamenti veri e propri

  • shares
  • Mail