Aumento IVA, costerà altri 173 Euro a famiglia

Le notizie dell'ultima ora danno quasi certo l'aumento della aliquota IVA del 20% al 21%. Con il maggior gettito fiscale che lo Stato incasserà, il Governo cancellerà dalla manovra di Ferragosto il contributo di solidarietà per i redditi superiori ai 90.000 Euro, per intenderci quella tassa per la quale i calciatori hanno scioperato.
Le notizie dell'ultima ora danno quasi certo l'aumento della aliquota IVA del 20% al 21%. Con il maggior gettito fiscale che lo Stato incasserà, il Governo cancellerà dalla manovra di Ferragosto il contributo di solidarietà per i redditi superiori ai 90.000 Euro, per intenderci quella tassa per la quale i calciatori hanno scioperato.

A differenza del contributo di solidarietà, l'aumento dell'IVA toccherà tutti gli italiani, compresi gli anziani con le pensioni minime e non i contribuenti con redditi alti, superiori a 90.000 Euro.

"I dati a dir poco tragici illustrati da Confcommercio rappresentano l'ennesimo segnale negativo di una situazione giunta ormai allo stremo" è il commento della Adusbef e Federconsumatori che ha calcolato in ulteriori 173 euro a famiglia la ricaduta dell'aumento IVA. "Di fronte ad un crollo dei consumi così drammatico e preoccupante, l'unica risposta che viene dal Governo è una manovra iniqua e pericolosa, che mettera' in ginocchio il potere di acquisto delle famiglie, con gravissime ripercussioni sull'intero andamento economico".

  • shares
  • Mail