Commercio, il futuro si tinge di grigio

L'attività nel settore dei sevizi in Italia ha mostrato una nuova contrazione in agosto, per il terzo mese consecutivo, mentre le aspettative di business sono scese al livello più basso di quasi due anni e mezzo.L'attività nel settore dei sevizi in Italia ha mostrato una nuova contrazione in agosto, per il terzo mese consecutivo, mentre le aspettative di business sono scese al livello più basso di quasi due anni e mezzo.

Secondo l'indagine Markit/Adaci, l'indice dell'attività delle imprese di servizi, dagli hotel alle banche, si è contratto a 48,4 da 48,6 di luglio, sotto il livello di 50 che separa l'espansione dalla contrazione.

Le previsioni erano per una lettura a 48,2, in un range tra 46,0 e 50,0.

"Il difficile periodo per i fornitori di servizi italiani è proseguito anche in agosto, poichè un nuovo calo della domanda ha provocato tagli tariffari a un ritmo che non si vedeva da oltre un anno" ha detto Phil Smith, economista di Markit. "I timori di una recessione sono più consistenti rispetto all'indagine di un mese fa" spingendo le aspettative per l'attività dell'anno al livello più basso dopo il recente picco.

Nonostante il rialzo dell'inflazione, le imprese hanno ridotto i prezzi dei loro prodotti al ritmo più consistente dal giugno dello scorso anno. L'occupazione nel settore è diminuita per il terzo mese di fila, poichè le imprese hanno deciso di non rimpiazzare lo staff in uscita, visto il calo della domanda.

Via Markit.

  • shares
  • Mail