Prestazioni mediche, a quali si non applica l'IVA?

A quali prestazioni mediche non si applica l'IVA?
Per rispondere a questa domanda, è necessario far riferimento all'articolo 10, punt 15), del d.p.r. n. 633 del 1972, in conformità a quanto disposto dall'articolo 13, lettera p) della direttiva comunitaria 17 maggio 1977, n. 77/388, la quale prevede l'esenzione dall'IVA per le “prestazioni di trasporto di malati e feriti con veicoli all'uopo equipaggiati, effettuati da imprese autorizzate o da ONLUS”. La richiamata previsione stabilisce il regime di esenzione dall'IVA per il trasporto di malati o feriti effettuato, con autoambulanza o altri mezzi attrezzati ad ambulanza, da ONLUS o da imprese autorizzate.

Possono pertanto beneficiare del trattamento di esenzione di cui al citato articolo:
a) il soccorso medico extra ospedaliero a seguito di incidenti del traffico, di infortuni sul lavoro, sportivi e del tempo libero o comunque a seguito di qualunque evento o patologia che comporti rischio per la sopravvivenza del singolo e della collettività;
b) il trasporto primario, ovvero il trasferimento del paziente dal luogo dell'evento al presidio ospedaliero più idoneo;
c) il trasporto secondario ovvero il trasferimento di pazienti critici da ospedale a ospedale e il trasporto di neonati a rischio;
d) lo stazionamento del mezzo di soccorso in occasione di eventi e manifestazioni.

Via Fiscooggi.

  • shares
  • Mail