Risparmiare col trasloco (seconda parte)

Come si può risparmiare traslocando? Ecco come.
Ieri abbiamo parlato di come fare un trasloco fai da te economico, ecco ancora alcuni consigli.

Innanzitutto evitare i mesi in cui è più frequente il cambio di casa (giugno, luglio e settembre) permette di risparmiare il 10-15%; fare un elenco degli oggetti da trasportare, facendolo approvare dal responsabile della ditta; fotografare o filmare tutti gli oggetti prima di impacchettarli, in caso si rompano nel trasporto, e provare gli elettrodomestici in presenza del responsabile; se dopo il trasloco vi accorgete che i vostri mobili hanno subito dei danni, avete otto giorni per inviare una raccomandata all’impresa che ha effettuato il lavoro; assicurare oggetti fragili o di valore: in media il costo dell’assicurazione è pari all’1% o al 2% del valore del carico. È possibile stipulare una polizza direttamente con la ditta che effettua il trasloco oppure con un’assicurazione esterna.

Se non si possono trasportare i mobili attraverso scale o ascensore, è necessario noleggiare un elevatore: il costo è di 300-400 euro al giorno, compreso il tecnico che lo manovra. Se poi si trasloca da una città all’altra, i prezzi lievitano.

Via Vocearancio.

  • shares
  • Mail