Vodafone fa causa a Telecom Italia: chiesto un miliardo di danni

Secondo Vodafone Telecom tra il 2008 e il 2013 avrebbe commesso una serie di abusi per impedire la crescita della concorrenza nel mercato della rete fissa in Italia.

Vodafone fa causa a Telecom Italia e chiede un risarcimento danni superiore al miliardo di euro. La notizia anticipata da organi stampa è stata confermata dalla multinazionale del settore telefonia fissa e mobile, che ha la sua sede principale nel Regno Unito.

Nel dettaglio Vodafone contesta a Telecom:

una serie di abusi tra 2008 e 2013 con l'intenzione di impedire la crescita della concorrenza nel mercato della rete fissa in Italia.

L'azione civile intentata da Vodafone arriva a ridosso della condanna dell'Antitrust a Telecom a pagare 103,94 milioni di euro per abuso di posizione dominante. Vodafone, che è il primo operatore telefonico al mondo per fatturato, ha deciso insomma di battere il ferro finché è caldo.

Secondo la multinazionale con base a Newbury, nel Berkshire:


il mancato sviluppo della concorrenza nella rete fissa ha causato il forte ritardo dell'Italia nella banda larga e ha danneggiato i consumatori che non hanno potuto beneficiare né di prezzi più bassi né di servizi Internet avanzati.

Telecom Italia in questi anni avrebbe infatti perseguito, a detta di Vodafone:


un'articolata strategia per proteggere la propria posizione dominante ostacolando l'accesso di Vodafone all'infrastruttura di rete, impedendole di competere nell'offerta di servizi di telefonia fissa e di accesso a Internet; facendo pagare a Vodafone prezzi eccessivi e discriminatori per i servizi all'ingrosso di accesso alla rete; avvalendosi di pratiche commerciali volte al recupero dei clienti passati a Vodafone con offerte mirate e selettive e attraverso l'illecito sfruttamento di informazioni.


Telecom Italia ha replicato ricordando che una simile e “pretestuosa iniziativa” si è già conclusa in un nulla di fatto e che la società dimostrerà di aver agito sempre con assoluta correttezza.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail