Fisco, entrate in aumento del 3,1% tra gennaio e giugno 2013

+3.1% di entrate tributarie erariali nel periodo compreso tra gennaio e giugno 2013: 197.029 milioni di euro. Lo comunica il Ministero dell'Economia

Buone nuove per il fisco italiano, che registra un flebile aumento (5,9 miliardi di euro) di entrate erariali: secondo quanto comunicato dal Ministero dell'Economia nei primi sei mesi del 2013 il fisco italiano ha incassato complessivamente 197.029 milioni di euro, un 3,1% in più derivante, scrive il ministero, dalla lotta all'evasione fiscale.

Secondo il bollettino emanato da via XX settembre le entrate derivanti dall'attività di accertamento e controllo risultano pari a 3.655 milioni di euro (quasi il 10% in più rispetto all'anno scorso) a fronte di 5.900 milioni totali; un dato questo che fa ben sperare i tecnici ministeriali:

"La dinamica delle entrate tributarie erariali nei primi 6 mesi dell'anno, a fronte di segnali di graduale stabilizzazione del quadro congiunturale, sembra avviata verso un percorso di miglioramento:"

Le imposte dirette registrano un aumento complessivo dell'8,7% (+8.804milioni di euro) rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente mentre il gettito Irpef cresce del 2,5% (+2.002 milioni di euro), spinto in particolare dall'incremento delle ritenute dalle buste paga dei dipendenti pubblici e dai versamenti in autoliquidazione.

In flessione del 6,5% (-350 milioni di euro) il gettito dell’imposta sul consumo dei tabacchi legata, in parte, al calo dei consumi determinato dalla diffusione delle sigarette elettroniche, dalle quali ci si aspetta però un ulteriore incremento nel secondo semestre del 2013.

Lieve flessione invece per le ritenute sui redditi dei dipendenti del settore privato (-0,4%), più sostanziale invece quella dei lavoratori autonomi (-6,3%). I dati INPS invece sono parecchio sostanziosi: +35,3% (+3.465 milioni di euro), anche per effetto di consistenti versamenti Ires effettuati da parte di grandi contribuenti.

Nelle prossime settimane inoltre, lo comunica l’Agenzia delle entrate, circa 3.000 aziende riceveranno il rimborso di crediti Iva per un importo di 500 milioni messi a disposizione dal Ministero dell'Economia: dati che certamente verranno tenuti in grande considerazione nel vertice di Palazzo Chigi di oggi tra Letta, Saccomanni e Visco.

  • shares
  • Mail