La Bce vede la ripresa ma avverte: la disoccupazione crescerà ancora

L'Eurotower: «graduale ripresa nel prosieguo dell’anno e nel 2014». I tassi di interesse rimarranno perlomeno invariati, sono già ai minimi storici, finché servirà.

L’economia dell’eurozona dovrebbe stabilizzarsi e registrare una lenta ripresa in quest'ultima parte del 2013 e poi durante il 2014. Ma la disoccupazione, specie giovanile, già a livelli record, crescerà ancora nel prossimo futuro.

È la previsione contenuta nell’ultimo bollettino mensile della Banca centrale europea in cui si prevede che i rischi per le prospettive economiche dell’area euro:


continuano ad essere orientati al ribasso

L’Eurotower conferma poi:

di attendersi che i tassi di interesse di riferimento rimangano su livelli pari o inferiori a quelli attuali per un prolungato periodo di tempo.

La politica monetaria come già precisato del presidente della Bce Mario Draghi resterà accomodante finché serve. Nella prospettiva che:

le pressioni di fondo sui prezzi restino contenute nel medio periodo.

E ciò nonostante un quadro di debolezza generale dell'economia.

Secondo il bollettino dell’Istituto centrale europeo con sede a Francoforte, il recente taglio del rating sovrano dell’Italia, da parte di Standard e Poor's, e della Francia, da parte di Fitch, hanno avuto conseguenze limitate sui mercati obbligazionari. In ogni caso nel Belpaese i tassi bancari sui prestiti alle società non finanziarie da fine 2011 restano su un livello più alto di quello registrato in Francia e in Germania.

E siamo al lavoro. La Bce ritiene ormai non più rinviabile la:

rimozione delle rigidità nel mercato del lavoro, la riduzione degli oneri amministrativi e il rafforzamento della concorrenza nei mercati dei beni e servizi saranno di particolare giovamento per le piccole e medie imprese.

Riforme giudicate essenziali per abbassare l’attuale livello di disoccupazione, soprattutto nelle fasce più giovani della popolazione di euroloandia.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail