Made in Italy alimentare: bene le esportazioni, +8% nel primo quadrimestre 2013

Il prodotto più richiesto all'estero è il vino, seguito dall'ortofrutta fresca, dalla pasta e dai formaggi. L'analisi di Coldiretti sui dati dell'Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare (Ismea).

Il made in Italy alimentare non conosce crisi e riempie cucine e tavole straniere facendo registrare esportazioni di tutto rilievo, alla faccia della prolungata fase di recessione economica.

Coldiretti, sulla base dei dati Ismea relativi al primo quadrimestre del 2013, evidenzia che le esportazioni dei prodotti del Made in Italy alimentare nel complesso sono aumentate dell'8%, con il settore che viaggia per questa via verso il record storico di 34 miliardi fatturati fuori dai patri confini durante l'anno.

Il prodotto più esportato è il vino, seguito dall'ortofrutta fresca, dalla pasta e dai formaggi. Sulle tavole straniere nei primi 4 mesi dell’anno volano due prodotti simbolo del settore alimentare nazionale: l’olio d’oliva, con un più 16% di export, e lo spumante, +19%. Buone anche le performance fatte segnare da dolci e conserve di pomodoro (+12%), dalla frutta (+11%) e dalla pasta (+8%).

Le esportazioni dirette del madre in Italy alimentare sono cresciute soprattutto in Russia (+10,1%), Canada e Giappone (+8,6%) e Stati Uniti (+8,3%). In Europa invece gli incrementi maggiori Coldiretti li registra in Austria (+9,1%), Regno Unito (+6,6%) e nei Paesi Bassi (+6,1%).

Del resto le indagini sui flussi turistici evidenziano come la tavola sia il vero valore aggiunto della vacanza in Italia, con l’indice di gradimento più elevato tra i turisti stranieri e italiani rispetto a tutti gli altri elementi del periodo di riposo (alloggio, trasporti, intrattenimenti e così via).

Il Belpaese, ricorda Coldiretti, è il leader mondiale nel turismo enogastronomico con più di 24 miliardi di euro spesi dai turisti nazionali ed esteri per mangiare in ristoranti, trattorie, agriturismi, pizzerie e per l’acquisto di prodotti tipici.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail