Delrio: "L'Imu è di mia competenza, è l'imposta federale e comunale per eccellenza"

Il ministro degli Affari Regionali preferisce far pagare la nuova Imu al 30% dei cittadini, quelli che se lo possono permettere.

Botta e risposta a distanza tra Graziano Delrio e il capogruppo del Pdl alla Camera Renato Brunetta. Dopo che quest'ultimo ha detto che il ministro degli Affari Regionali non è competente in materia di Imu, Delrio ha risposto:

"Mi occupo dell'Imu in quanto ministro per le Autonomie con delega per l'attuazione del federalismo. L'Imu è l'imposta federale e comunale per eccellenza"

Delrio: "Imu 2013 deve tornare ai Comuni", nel 2014 una service tax per i più abbienti


Giovedì 22 agosto 2013

Tra i tanti politici che in questi giorni si stanno presentando al meeting di Rimini organizzato da Comunione e Liberazione c'è anche Graziano Delrio, il ministro degli Affari Regionali del governo Letta che ha parlato dell'Imu presente e futura.

Per quanto riguarda l'Imu 2013, ecco che cosa ha detto il ministro, che è anche ex sindaco di Reggio Emilia (dal 2004 al 2013) ed ex vicepresidente (dal 2005 al 2011) e presidente (dal 2011 al 2013) dell'Anci, l'Associazione nazionale dei Comuni italiani:

"L'Imu 2013 deve tornare ai Comuni per garantire la loro completa autonomia"

Per quanto riguarda il futuro, invece, il governo dovrebbe, entro il 31 agosto, rivedere questa tassa e fané nascere una nuova in modo da far pagare agli italiani il meno possibile. Si tratta di

"una service tax molto equa con due componenti: una di proprietà e una per gli affittuari che usufruiscono dei servizi"

All'interno del governo ci sono però delle diversità di vedute su questo punto. Secondo Delrio la nuova Imu dovrebbe essere pagata da chi se lo può permettere, da un 30% di italiani più abbienti ai quali verrebbe a costare meno di un abbonamento annuo a una pay tv. Il Pdl, invece, insiste per togliere a tutti l'Imu sulla prima casa.

Sul tema dell'Imu oggi hanno discusso anche il Premier Enrico Letta e il ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni e pare che il problema principale sia proprio la questione delle coperture per il 2013, dove trovare i due miliardi di euro che servono per sopperire all'abolizione della prima rata della tassa sulla casa. Ancora più difficile, ovviamente, trovarne il doppio per sopperire alla totale cancellazione dell'Imu. Il Consiglio dei Ministri parlerà di questo argomento il 28 agosto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail