Lampadine: la nuova etichetta parlante per capire quanto si paga in bolletta

L’etichetta indicherà il consumo ponderato di energia espresso in Kwh/1000 su base annua.

Arriva la nuova etichetta parlante per la lampadine elettriche, che indica quanto si pagherà a fine mese in bolletta.

Da oggi, 1 settembre 2013, c’è infatti l’obbligo di apporre sulla confezione delle lampadine immesse sul mercato una nuova etichetta energetica, prevista dal Regolamento europeo numero 874/2012, con la nuova classificazione di efficienza energetica che va da A++ (molto efficiente) a E (poco efficiente).

La precedente classificazione andava da A a G. Questa nuova etichetta evidenzia il miglioramento apportato in termini di efficienza energetica dalle ultime, innovative, tecnologie.

L’etichetta oltre a specificare nome e marchio del produttore, dovrà menzionare l’identificatore del prodotto, la classificazione energetica della lampadina e il consumo ponderato di energia espresso in Kwh/1000 su base annua. È questa la novità che permette al consumatore di conoscere quanto pesano i consumi energetici delle diverse tipologie di lampade in bolletta.

La nuova etichetta energetica riguarderà anche alcuni tipi di lampade che finora erano escluse, come quelle alogene a bassa tensione e le lampadine direzionali (a led comprese). In questa fase di transizione nei negozi potremmo trovare confezioni di lampadine che riportano sia la classificazione vecchia che quella nuova.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail