Euro falsi? Nel 2011 intercettati 7 miliardi contraffatti


Sono passati ormai diversi anni dall'introduzione dell'Euro, ma se nel 2001 la possibilità di essere ingannati da una moneta non ancora familiare erano elevate oggi siamo tutti più o meno abituati a riconoscere banconote false eppure il fenomeno della falsificazione continua ad essere molto diffuso. Lo certifica il XXI rapporto sul tema redatto dall'ufficio Antifrode della Zecca di Stato: nel 2011 sono state riconosciute come false ben 145.879 per un valore nominale complessivo di quasi 7 miliardi di euro.

Si smentisce anche il luogo comune che vuole come maggiormente contraffatte le monete anziché le banconote. Nello stesso rapporto si rivela che sono stati 30.867 i pezzi sequestrati e riconosciuti come tali per un valore complessivo che non supera i 35 mila euro, poca roba al confronto.

Attenzione però, perché la gran parte delle segnalazioni per monete false arriva da Istituti di Credito, è dunque presumibile che i comuni cittadini spesso non si accorgano di avere monete false in loro possesso e le utilizzano normalmente continuando a diffonderle. Spulciando nel rapporto si scopre che il taglio più contraffatto è quello da 20 euro con il 56,24% del totale mentre sono le regioni del Nord Ovest quelle nelle quali il numero di banconote ritirate come false è stato più elevato (26.835) seguite da quelle del Nord Est (19.499) e del Centro (19.992).

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail