Mutui: a gennaio i tassi salgono ancora

L'emissione del bollettino mensile dell'Abi porta una brutta notizia a quanti stanno pensando di recarsi in banca per cercare di farsi concede un mutuo per l'acquisto di un immobile o sono sottoposti alle variazioni legate ai mutui a tasso variabile. Il tasso d'interesse per i prestiti alle famiglie finalizzati all'acquisto delle abitazioni è salito al 4,15% dal 3,99% di dicembre.

Secondo l'Abi la crescita "e' da attribuire, fra l'altro, anche a una maggiore quota del flusso di finanziamenti a tasso fisso, passata nell'ultimo mese dal 37,6% al 39,2% (era 31,8% a ottobre)". A gennaio, invece , il tasso medio ponderato sul totale dei prestiti concessi, sia a famiglie che a società non finanziarie, è stato pari al 4,23%, mantenendosi stabile anche nel confronto con il valore di gennaio 2011. Va meglio per quanto riguarda i tassi praticati alle nuove operazioni: a gennaio 2012 il tasso per le società non finanziarie (privati e aziende) ha fatto registrare un livello pari al 3,95% contro il 4,18% di dicembre 2011.

  • shares
  • Mail