Roma: Tassa sui rifiuti tagliata ai meno abbienti


Il Comune di Roma ha approvato, congiuntamente al bilancio 2012, un nuovo sistema di agevolazioni per il pagamento della ex tassa sui rifiuti solidi urbani oggi denominata "Tia" (Tariffa Igiene Ambientali). Grazie a questa novità, si tratta in sostanza dell'inserimento del quoziente familiare all'interno dell'Isee (l'Indicatore della situazione economica equivalente), saranno quasi 90 mila le famiglie romane totalmente esentate dal pagamento.

Il cosiddetto "Quoziente Roma" ricalibra l'Isee tenendo conto di alcuni criteri: il numero di componenti, l'età dei figli ed eventuali difficoltà economiche temporanee finendo per allargare la platea degli esenti dal pagamento dell'imposta. Per il Comune di Roma questa modifica equivale ad una rinuncia ad un gettito di circa 30 milioni di euro, una decisione condivisibile, sempre che questa non gravi eccessivamente sui bilanci della Capitale.

D'altra parte è sacrosanto non gravare su famiglie con problemi economici, ma diventa molto più facile vedere approvati questo genere di provvedimenti quando si avvicinano le tornate elettorali e fra un anno a Roma si vota per il rinnovo del sindaco.

  • shares
  • Mail