Borsa Milano chiude in rialzo dello 0,11%. Occhi puntati sulla Fed

Seduta interlocutoria in attesa dell'esito della riunione del direttivo della Federal Reserve. Sul mercato secondario il tasso del Btp decennale torna al di sotto di quello del Bonos spagnolo equivalente.

La borsa di Milano chiude in leggero rialzo una seduta senza spunti di rilievo, attendista, come del resto sulle altre maggiori piazze finanziarie continentali che però chiudono in rosso. Investitori e operatori aspettano solo le decisioni della Fed sull’entità della riduzione degli stimoli all’economia. Finora la banca centrale Usa ha acquistato 85 miliardi di $ di bond americani al mese.

Secondo le previsioni più accreditate domani la Federal Reserve opterà per un taglio “leggero” degli acquisti, pari a 10 miliardi di dollari al mese. Un avvio di tapering accomodante insomma. Questo nel breve termine fino a chiudere gradualmente il piano di quantitative easing entro il 2014.

A Piazza Affari l'indice Ftse Mib guadagna lo 0,11% a 17.751 punti. Chiude sulla parità la borsa di Madrid, Francoforte e Parigi archiviano la giornata in lieve ribasso, mentre Londra perde lo 0,80%.

Sul fronte obbligazionario lo spread Btp/Bund chiude in calo a 243 punti base con rendimento del decennale italiano al 4,41%. Il tasso del Btp torna così al di sotto di quello del decennale iberico che si attesta al 4,44%.

Le Borse europee aprono in leggero ribasso

Dopo i guadagni di ieri scattano le prese di beneficio sui mercati azionari europei, che aprono in lieve ribasso. Il benchmark Ftseurofirst 300 scende in avvio dello 0,25%.

Il tutto mentre si attende la riunione del comitato esecutivo della Federal Reserve che domani dovrebbe delineare tempi ed entità del tapering, cioè del ridimensionamento degli stimoli all’economia da parte della banca centrale Usa. Prudenza anche sulle piazze finanziarie asiatiche con la Borsa di Tokyo che chiude la seduta di oggi a -0,7%.

Piazza Affari apre con il il Ftse Mib in calo dello 0,5% e l'Allshare giù dello 0,4%.

Sul mercato secondario lo spread Btp/Bund apre a 256 punti base, per un tasso del Btp decennale al 4,49%. Il differenziale Bonos spagnoli/Bund è a quota 252 punti base per un tasso del titolo iberico al 4,46%.

(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail