Imu: prima rata 50% dell'aliquota base



Dopo l'appello della Consulta dei Centri di assistenza fiscale sulla necessità di fare rapidamente chiarezza sulle norme che regoleranno il pagamento della famigerata Imu, la nuova Ici, arriva una risposta da un emendamento presentato oggi in Commissione Bilancio e Finanze del Senato che scioglie ogni dubbi sulla materia:

Per l'anno 2012 Il pagamento della prima rata dell'imposta municipale propria è effettuato, senza applicazione di sanzioni ed interessi, in misura pari al 50% dell'importo ottenuto applicando le aliquote di base e la detrazione previste. La seconda rata è versata a saldo dell'imposta complessivamente dovuta per l'intero anno con conguaglio sulla prima rata.

In sostanza il governo, entro il 31 luglio 2012, sulla base del gettito della prima rata provvederà alla «modifica delle aliquote» a livello nazionale e per quella data saranno anche intervenuti i Comuni per stabilire singolarmente se e di quanto aumentare le minime già note. Qualche piccola certezza, ma in cambio di un'altra incertezza: il governo potrebbe rivedere tutto qualora il gettito complessivo della prima tranche fosse inferiore a quanto previsto e necessario per il riequilibrio dei conti pubblici.

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail