Carburanti: prezzi di benzina e diesel in ribasso

A guidare la corsa la ribasso è IP che taglia di 2 centesimi al litro il prezzo della benzina e di 0,5 centesimi quello del gasolio.

Si prevede un weekend all’insegna dei ribassi sulla rete di distribuzione nazionale dei carburanti. I prezzi raccomandati secondo le rilevazioni di Quotidiano Energia, fanno registrare cali significativi.

A guidare la corsa la ribasso è IP che taglia di 2 centesimi di euro al litro il prezzo della benzina e di 0,5% centesimi quello del diesel.

Seguono TotalErg, con - 1,5 centesimi sulla verde e - 0,5 sul gasolio, Esso e Q8: entrambe abbassano di un centesimo il prezzo della benzina e di 0,5 centesimi quello del diesel.

Tamoil abbassa solo il prezzo del gasolio, di un centesimo, mentre Shell rivede al ribasso il prezzo di entrambi di prodotti ma di 0,5 centesimi.

I prezzi praticati sul territorio sono quindi in discreta flessione con le medie nazionali della benzina e del diesel che si attestano rispettivamente a 1,822 e 1,744 euro al litro. Il prezzo del gpl si attesta a 0,825 euro al litro.

Per quanto riguarda le ''punte'' di prezzo raggiunte in alcune aree, la benzina arriva a 1,870 euro al litro, il diesel a 1,774 e il gpl a 0,852.

A livello Paese, e sempre in modalità servito, secondo il Servizio Check-Up Prezzi di QE, il prezzo medio praticato della benzina va oggi da 1,804 euro al litro di Eni a 1,822 euro al litro di Tamoil, con i distributori no-logo fermi a 1,658 euro/litro.

Per il diesel i prezzi oscillano tra 1,737 euro al litro di Eni e 1,744 euro di Tamoil e IP, con le no-logo a 1,589 euro. Il gpl va da 0,809 euro al litro di Eni a 0,825 euro di IP; no-logo a 0,756 euro al litro.

© Foto TMNews

  • shares
  • Mail