L'allarme del Ministro Giovannini: "Tra 30 anni sarà difficile avere pensioni dignitose"

Il sistema contributivo mette a rischio il futuro di molti giovani che entrano tardi nel mondo del lavoro.

I giovani di oggi, quelli che non trovano lavoro o ce l'hanno ma fatica a pagare tasse e contributi, già lo sanno e non nutrono particolari speranze per il loro futuro e faticano a immaginarsi da pensionati, ma sentirlo dire da un ministro fa un effetto ancora più devastante: tra 30 anni non è detto che le pensioni saranno dignitose.

La situazione è drammatica già ora, con tanti pensionati che non riescono ad arrivare alla fine del mese, ma in futuro potrebbe peggiorare perché i pensionati del futuro sono quelli per i quali anche il Papa si è ritrovato a fare appelli, sono quelli che faticano a trovare un impiego, difficilmente ne hanno uno stabile, insomma sono i precari e i disoccupati al centro di quella questione giovanile che i politici promettono di considerare una priorità, ma che puntualmente passa in secondo piano, dietro beghe interne alla maggioranza o ai singoli partiti.

Ecco allora il monito di Enrico Giovanni, il ministro del Lavoro che è intervenuto in videoconferenza a un convegno organizzato da Il Sole 24 Ore e ha spiegato che la sfida di oggi è di assicurare pensioni dignitose tra 30 anni perché mettere in sicurezza il sistema pensionistico oggi non assicura un futuro dignitoso a chi dovrebbe smettere di lavorare tra tre decenni o più.

Il ministro Giovannini ha detto:

"Il problema più ampio è che con una situazione economica come quella attuale e con un'entrata tardiva nel mondo del lavoro e una frammentazione del mercato lavorativo sarà molto difficile, con il sistema contributivo, assicurare una pensione dignitosa tra 30 anni. La nostra sfida è guardare al futuro e non limitarsi ad aggiustamenti per il presente"

Toccare le norme sulle pensioni crea sempre polemiche e a volte anche danni (basti pensare agli esodati), queste parole di Giovannini fanno pensare che presto ci saranno nuove riforme e la domanda nasce spontanea: può un governo delle larghe intese trovare la quadratura del cerchio su una delle questioni più spinose di sempre?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: