Salvataggio Alitalia, per Air France la compagnia vale zero

Azzerato il valore dei titoli Alitalia nei bilanci di Air France-Klm, che detiene il 25% della compagnia italiana

Uno dei primi effetti della nuova capitalizzazione della compagnia aerea di bandiera Alitalia è la svalutazione delle quote detenute dal gruppo franco-olandese: non è andata giù a Air France-Klm la decisione dell'assemblea dei soci Alitalia di lanciare un aumento di capitale di 300milioni di euro. Secondo quanto emerge dalla relazione trimestrale del gruppo franco-olandese, e secondo quanto riporta l'agenzia Radiocor, il gruppo Air France-Klm, che detiene il 25% di Alitalia, ha "svalutato completamente il valore della sua quota" azionaria della compagnia di bandiera italiana.

Alitalia, che secondo il cda ha un valore di 50 milioni di euro, vive il suo momento di incertezza e instabilità più critico della sua storia, cosa che non passa inosservata ai soci storici. E' proprio questa "incertezza" ad essere citata nella relazione trimestrale del gruppo franco-olandese, conducendo il gruppo alla decisione di azzerare il valore dei titoli Alitalia: la quota di competenza di Air France-Llm delle perdite di Alitalia così come un accantonamento per svalutazione sono stati registrati nel bilancio trimestrale per un importo di 202 milioni di euro, nell'ambito delle società valutate a patrimonio netto.

La decisione sarebbe stata presa in virtù del mancato accoglimento di alcune condizioni poste da Air France-Klm, che prevedono la ristrutturazione del debito, la revisione del piano industriale e un maggiore intervento nella gestione, anche se il gruppo straniero non dovrebbe partecipare alla ricapitalizzazione di Alitalia.

Il gruppo franco-olandese nel terzo periodo dell'anno ha segnato un utile di 144 milioni di euro, in calo del 51,4% sullo stesso periodo del 2012, mentre nei primi nove mesi del 2013 Air France-Klm ha perso 649 milioni contro il rosso di 980 milioni di un anno prima. I ricavi sono saliti da 15 a 19,5 miliardi.

  • shares
  • Mail