Fisco, dipendenti più ricchi degli imprenditori

I dipendenti dichiarano un reddito medio di 20.680 euro, gli imprenditori 20.469 euro

Ancora una volta i conti non tornano. Nello specifico i conti sono quelli delle statistiche relative alle dichiarazioni Irpef 2012 rese pubbliche dal Ministro delle Finanze. Statistiche che aprono scenari inattesi, scenari nei quali i dipendenti guadagnano più degli imprenditori, anzi, sarebbe meglio dire dichiarano, visto che in Italia la forbice fra il dichiarato e il guadagnato è sempre molto molto ampia.

I soggetti con reddito da lavoro dipendente prevalente (che sono all’incirca 20,1 milioni) dichiarano un reddito medio di 20.680. L’analisi delle attività evidenzia come il 46% risulti operante nei servizi, il 23% nella pubblica amministrazione e il 20% nell’industria. Il reddito medio da lavoro dipendente dei settori dell’industria (24.048 euro) e della pubblica amministrazione (23.169 euro) è superiore, rispettivamente, del 16% e del 12% rispetto al reddito medio nazionale.

I soggetti con reddito prevalente da pensione sono più di 14 milioni e dichiarano un reddito medio di 15.790 euro. I soggetti con reddito d’impresa prevalente sono 1,5 milioni e dichiarano in media 20.469 euro, dunque meno dei 20 milioni di dipendenti attivi in Italia. Possibile? Certo l’imprenditoria è in crisi ma è possibile che anche l’evasione fiscale faccia la sua parte in questa anomalia.

I soggetti che hanno un reddito da lavoro autonomo sono circa 570mila e 77mila di questi hanno un reddito annuo che supera i 100mila euro. Si tratta di professionisti che operano in studi medici, poliambulatori e studi legali o notarili.

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail